CIRCOLO ARCOBALENO PONTINO
Home
contatti
I Monti Lepini
Comunicati Stampa
Cirocolo Arcobaleno
Pontino
Comunicati Stampa
Parco Naturale Regionale dei Lepini Proposta 2006
Parco Naturale Regionale dei Lepini Proposta 2014
Osservazioni al PUCG del Comune di Sezze
Archivio attività svolte
valoizzare i beni culturali di Sezze
Convegno "La chiesa e il convento di S. Bartolomeo di Sezze"
Indice articoli recenti
 
 

 

SITO IN MANUTENZIONE

Nasce un nuovo Circolo di Legambiente frutto della fusione del Circolo Arcobaleno di Latina e Circolo Lepini di Sezze

Sei invitata/o martedì 5 gennaio 2016 a partecipare all’incontro fondativo di un nuovo circolo di Legambiente. L’incontro si terrà alle ore 18,00 presso l’Azienda Agricola di Lorenzo Arcangeli sulla strada regionale 156 dei Monti Lepini  (tratto denominato Via Campania n. 30).

Il nuovo Circolo nasce dall’incontro di due Circoli storici quali l’Arcobaleno di Latina e Lepini di Sezze. Assistiamo, quindi, ad una vera e propria fusione di storie, esperienze, competenze, energie.
Il motivo è duplice: il primo è nel constatare che le tematiche ambientali assumono sempre più un interesse comprensoriale richiedendo risposte adeguate; il secondo è di carattere culturale in quanto la piana pontina ed il comprensorio lepino sono portatori di storie diverse e che spesso non si sono incrociate.
Il progetto del nuovo Circolo si pone proprio l’obiettivo di far sentire i cittadini di Latina e quelli dei paesi Lepini appartenenti ad un patrimonio ambientale e culturale che proprio la diversità ne rappresenta la ricchezza e la bellezza.
La Marcia per il Clima che si è tenuta con successo a Roma il 29 novembre ha dato conferma di quanto bisogno di Legambiente c’è ancora in Italia e non solo.

Vi aspettiamo il 5 gennaio e vi auguriamo buona vita.                Alessandro e Gustavo

22 maggio 2016 dalla Via Setina alle Ville Romane

Domenica 22 maggio 2016, partendo dalla chiesa sconsacrata della Madonna della Pace, scenderemo dalla collina di Sezze lungo l'antica Via Setina fortificata dai romani con torri di difesa ancora visibili. Giunti in pianura percorreremo un tratto della pedemontana fino a raggiungere la Villa Romana Le Grotte, e continuando sul tracciato della vecchia linea ferroviaria Toppitto, immerso in un habitat naturale unico dove dal lago delle Mole Muti nasce il fiume Ufente, arriveremo, risalendo leggermente la collina, ai ruderi della Villa Romana della tribù Ufentina. Questo tesoro rischia di scomparire, non solo per l'incuria dell'uomo che non ha mai provato a valorizzarlo ma anche per l'avanzata del cemento che in questo punto sembra essersi accanito particolarmente sul patrimonio storico di Sezze.
Scheda tecnica
Giorno: 22 maggio 2016
Partenza: ore 9.00
Ritorno previsto: ore 13.30 circa  ( al punto di arrivo gli organizzatori lasceranno alcune autovetture con cui sarà possibile tornare al punto di partenza )
Luogo di partenza: Sezze Via Madonna della Pace (davanti al sagrato della chiesa)
Lunghezza: km 8
Dislivello discesa: m 300 circa
Dislivello saltia: m 100 circa
Discivello salita m 100 circa
Durata: 4 ore 
Difficoltà: E (escursionistico)
Tipologia tracciato: sterrato circa km 4 - asfalto km 2- sentiero montano km 2
Attrezzatura necessaria: Abbigliamento da trekking, bastoncini e scarpe da trekking (non saranno ammesse persone senza calzature adatte)Attrezzatura consigliata: cappellino e acqua al seguito [...]

21 febbraio 2016 Seguendo l'Ufente fino ai Gricilli 
Prossima escursione 21 febbraio 2016 da Ponte Ferraioli (Migliara 47) fino ai Laghi del Vescovo (Gricili).Prossimamente i dettagli
Ottantesimo anniversario della scoperta dell'Uomo a Phi a Sezze
In occasione dell'ottantesimo anniversario della scoperta nelle campagne di Sezze della pittura rupestre detta Uomo a Phi da parte del paeontologo A. C. Blanc. L'Uomo a Phi è stota la prima pittura rupestre preistorica rinvenuta in Italia.
Il gruppo in difesa dei beni archeologici di Sezze di cui il Circolo Lepini fa parte (rete di associazioni e liberi cittadini che lavorono al recupero del patrimonio archeologico del territorio di Sezze). Ha organizzato un'escursione per rinnovare la memoria di questo importante ritrovamento archeologico. [...]
 
Festa dell'Albero 2015
Festa dell'Albero 2015. 500 bambini della scuola elementare di Crocevecchia, Melogrosso di Sezze e della scuola media V. Fabiano di Borbo Sabotino hanno seminato nuovi alberi che il prossimo anno saranno messi a dimora.
Dai Colli al Castello di M. Trevi
La Via delle Mura
Ritornano le archeo-escursioni del gruppo in difesa dei beni archeologici di Sezze. Valorizzare il patrimonio storico culturale del territorio per promuvere uno sviluppo sostenibile.
Ecosuoni
SEZZE: auditoriumi M. Costa sabato 26 settembre 2015
Ecosuoni, giunta alla 5^ edizione, è una Rassegna unica nel suo genere, un incontro tra musica, ambiente e territorio. Quest’anno grande novità, Ecosuoni percorrerà la Via Francigena del Sud, coinvolgendo diversi Comuni della provincia di Latina inserendosi all’interno del Festival Europeo della Francigena.
All'interno della manifestazione seminario a cura del Circolo Lepini Legambiente "In marcia per il clima, Si al Parco dei Lepini"
Si al Parco dei Lepini

Alla scoperta delle Cese della Longara
(Passeggiata di primavera in Semprevisa)

Sezze - Domenica 22 marzo 2015
Alla scoperta degli antichi terrazzamenti (cese) che da Valle Tre Pozzi scendono fino alla Longara.

Nell'anno dell'Expo italiano il cui tema è l'alimentazione non possiamo fare a meno di dedicare l'escursione di primavera alla produzione del cibo sano prodotto attraverso un'agricoltura rispettosa dell'ambiente capace di nutrire ancora chi verrà.

"Ritornare alla terra per seminare il futuro" [...]

 

Il Treno Verde di Legambiente arriva a Latina

Tornare alla Terra per seminare futuro: da domenica 15 a martedì 17 marzo lo speciale convoglio di Legambiente e Ferrovie dello Stato farà tappa nel Lazio per raccontare l’agricoltura di qualità e la sana alimentazione verso l’Expo Milano 2015

Tra le novità la presentazione degli Ambasciatori del Territorio e il “Progetto Conversione” che ha l’obiettivo di aumentare le produzioni biologiche dal 10 al 20 per cento della superficie agricola entro il 2020.

A bordo del Treno una mostra didattica e interattiva e la cucina viaggiante dove sfidarsi ai fornelli con ricette bio e a kilometro zero. La sfida sarà rivolta anche al popolo social con #tipicongusto

 Farà da tappa da domenica 15 a martedì 17 marzo al binario 1 tronco della stazione di Latina Scalo il Treno Verde, la storica campagna nazionale di Legambiente e Gruppo Ferrovie dello Stato che quest’anno cambia “declinazione” per dar vita ad un viaggio speciale dedicato all’agricoltura e all’alimentazione in vista di Expo Milano 2015. Motto di questa edizione sarà “Tornare alla terra per seminare futuro” per sottolineare l’importante ruolo che l’agricoltura di qualità e delle buone pratiche ambientali e sociali ha e potrà avere anche di fronte alle sfide future. [...]

Si al Parco dei Lepini

Domenica 15 febbraio 2015
Birdwatching al Parco del Circeo - ore 9.00 Bar Boccia - Borgo Grappa (LT)

Il Coordinamento provinciale di Latina dei Circoli di Legambiente, in occasione della Giornata Mondiale delle Zone Umide, vi invita ad un'escursione guidata di birdwatching presso i laghi costieri e le zone umide del Parco Nazionale del Circeo. Nell'ambito dell'iniziativa realizzata dal Circolo Legambiente Larus di Sabaudia, l'ornitologo Nick Henson ci accompagnerà alla scoperta della ricchissima avifauna che popola una delle zone umide più importanti d'Italia.
L'iniziativa si inserisce anche nel calendario degli eventi che, Legambiente, sta portando avanti per dire Si al Parco dei Lepini , quindi all'istituzione di una nuova area protetta di grande importanza per la provincia e tutta la regione Lazio.
Consigliamo a tutti di essere puntuali, di indossare abiti comodi, kwey e stivali (o scarpe adeguate a terreni fangosi) e, se lo si possiede, di portare un binocolo.
Luogo di appuntamento: B.go Grappa (LT), Strada Litoranea (ex Bar Boccia). 
Durata: mezza giornata. Birgwatching al Parco del Circeo

Si al Parco dei Lepini
Venerdi 21 novembre 2014 – Ore 17,30
Sala incontri Comunale “Le Colonne di Tito”
Via Roma – SEZZE (LT)

Partecipano:
ASSESSORI REGIONE LAZIO : Fabio REFRIGERI ( Ambiente )
Sonia RICCI ( Agricoltura )
CONSIGLIERI REGIONE LAZIO
SINDACI E AMMINISTRATORI DEL COMPRENSORIO LEPINO
LEGAMBIENTE NAZIONALE : Antonio NICOLETTI ( Resp. Aree Protette )
LEGAMBIENTE LAZIO : Roberto SCACCHI ( Presidente Regionale )
LEGAMBIENTE LEPINI : Gustavo GIORGI ( Presidente Circolo Lepini )
FEDERPARCHI: Maurizio GUBBIOTTI
ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA, AMBIENTALI, SINDACALI e VENATORIE
ESPERTI DEL TERRITORIO E NATURALISTI
Oggi una nuova opportunità per l'istituzione del Parco Naturale Regionale dei Lepini

nel dicembre del 2006 l'istituzione del Parco Naturale Regionale dei Monti Lepini sembrava cosa fatta. I consiglieri regionali Domenico Di Resta, Enrico Fontana, Claudio Moscardelli, Carlo Ponzo avevano firmato la proposta di legge per l'istituzione del parco che sarebbe dovuta andata in discussione in consiglio dopo breve tempo.
Finalmente, dopo decenni, una seria proposta di sviluppo sostenibile per i Lepini sarebbe divenuta realtà. Invece no. Ancora un buco nell'acqua. A causa di svariate vicissitudini e scelte politiche diverse, che vanno dalla subentrata necessità di istituire il Parco Naturale Regionale dei Monti Ausoni e Lago di Fondi, realizzato in fretta e furia per bloccare una speculazione sul lago.
La proposta di legge del Parco dei Lepini non è andata in discussione in aula e tutto è di nuovo caduto nell'oblio.
Dopo la pausa politica, per le aree protette del Lazio, regalata dalla presidenza Polverini, durante la quale non si è certamente lavorato per favorire lo sviluppo dei parchi regionali. L'istituzione del Parco Naturale Regionale dei Monti Lepini è ricomparsa sul programma elettorale del 2013 di Nicola Zingaretti.
Oggi la Legambiente lepina, giunta ormai alla terza generazione di volontari, continua ad impegnarsi per favorire la realizzazione del progetto Parco Lepini. La cui istituzione è diventata una necessità per quest'area.
Il fallimento del modello di sviluppo industriale del sistema Lepini-Valle del Sacco-Pianura Pontina non riesce più a garantire occupazione. E' necessario scommettere sull'agricoltura di qualità e sul turismo sostenibile. Il Parco Naturale Regionale dei Monti Lepini è il miglior collante socio-economico capace di promuovere questo nuovo modello di sviluppo, capace di riportare ricchezza al territorio.

La rete idrica di Sezze
 
Comunicato stampa 14 luglio 2014

LE "CARTE A POSTO" NON FERMANO LE FRANE

Il depuratore unico di Sezze è stato voluto caparbiamente dall'Amministrazione Comunale per risolvere un annoso problema igienico, convogliando i reflui urbani verso un depuratore di nuova realizzazione.
Fin dall'inizio è stato previsto  un  collettore insistente in una zona a mezza costa, sotto il Riparo Roberto, sito di importantissimo  interesse paleoarchelogico,  classificata come zona A, ad alta pericolosità di frana, dal Piano di Assetto Idrogeologico (P.A.I.) della Regione Lazio.
 L'art. 16 comma c delle Norme Tecniche del  P.A.I. vieta tassativamente la realizzazione di collettori fognanti.
Il progetto, perciò, nasce con il peccato originale di aver scelto un'area inidonea per il collettore, ignorando soluzioni alternative, come quella suggerita da più parti, di prevedere più depuratori  locali, a servizio dei diversi nuclei distribuiti sul territorio setino.
Non intendiamo entrare nel merito della progettazione, redatta dall'Ufficio Tecnico comunale, sicuramente alla sua prima esperienza in un settore così delicato, ma non riusciamo a capire l'incongruenza fra la definizione della pericolosità del sito, fissata dalla legge, e i pareri che ne hanno permesso l'aggiramento.
Ci chiediamo come possa passare l'idea che un taglio orizzontale per tutta l'estensione dell'area di frana non ne disturbi l'equilibrio. I fenomeni franosi , che frequentemente interessano le pendici del territorio pedemontano del territorio, non ci lasciano certamente tranquilli.
Ci chiediamo se ci sia stato un atto di forzatura di troppo!
 Invitiamo, pertanto, l'Amministrazione a rendere pubbliche le motivazioni delle scelte operate, assumendosene pienamente la responsabilità.
L'aver messo le "carte a posto" non riduce minimamente il rischio dell'evento franoso, che se si verificasse, produrrebbe un notevole danno economico e un gravissimo danno ambientale.

Archeo - Escursione
sulle tracce del Tratturo Caniò
Borgo Faiti - ore 9:00 domenica 11 maggio 2014

Foro Appio - Villa Franca - Tempio di Giunone
(sulle tracce del Tratturo Caniò)

Scheda tecnica
Data escrusione: domenica 11 maggio 2014 ore 9:00
Partenza: Borgo Faiti (LT)
Arrivo: Villa Franca fine percorso ore 13:00 (circa)
Distanza: Km 7 (circa)
Dislivello: assente
Difficoltà: T/E (percorso facile)
Tempo di percorrenza previsto: 4 h circa, soste comprese
Raccomandazioni
Scarpe antiscivolo
Acqua al seguito (eventuale merenda)
K-Way antipioggia
Info: Fabrizio 3334422605 - Ignazio 338 150 39 55
[leggi tutto]

Circuito dei Seintieri storici di Sezze
Partenza: Sezze Via Madonna della Pace (davanti al sagrato della chiesa) 
Lunghezza: km 18 (anche percorso breve di 10 Km)
Dislivello: m 300 circa 
Durata: 6 ore 
Difficoltà: E (escursionistico) 
Tipologia tracciato: sterrato circa km 11- asfalto km 2- sentiero montano difficile km 2- 
(si procede a vista fra la vegetazione folta, su un terreno impervio) - sentiero montano facile circa km 3. [letti tutto]
 

 

Chi siamo
Circolo Arcobaleno Pontino
Il Circolo Arcobaleno Pontino nasce dalla fusione del Circolo Arcobaleno di Latina e del Circolo Lepini di Sezze.
Festa dell'Albero 2015
Ogni anno il 21 novembre celebriamo gli alberi e il loro indispensabile contributo alla vita. Assorbono anidride carbonica e restituiscono ossigeno, proteggono la biodiversità, hanno un ruolo fondamentale nella prevenzione del dissesto idrogeologico. Insieme ai giovani e giovanissimi studenti delle scuole italiane mettiamo a dimora giovani alberi per riqualificare aree degradate, per fare più belle e verdi le nostre città. [...]
Archeo-escursionismo
L'escursionismo archeologico come strumento di valorizzazione dei beni ambientali ed archeologici. E' frutto di un'attenta ricerca sul territorio. Studiando le carte topografiche antiche e moderne siamo riusciti ad individuare gli antichi percorsi nel territorio di Sezze che collegavano la collina alle Paludi Pontine. Utilizzando la tecnologia GPS abbiamo capito che quegli antichi sentieri erano ancora percorribili ed erano ricchi di testimonianze storiche ed archeologiche di elevato interesse.
In rete con l'ass. Setina Civitas, Coldiretti di Sezze e singoli cittadini abbiamo cominciato a percorrere in maniera assidua dal 2011 questi antichi tratturi con quanti volessero condividere con noi questa esperienza.
In questi quattro anni di attività archeo-escursionistica abbiamo recuperato e rilevato con sistemi GPS l'80% dei sentieri storici di Sezze percorrendoli con circa 10 escursioni anno con una media per escursione di trenta persone.
Tutta la nostra esperienza maturata in questi anni è a disposizione di tutti quelli che volessero intraprendere un percorso imprenditoriale legato al turismo sostenibile.
News
 
In marcia per il clima
Anche i circoli pontini di Legambiente si mobilitano per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica, delle organizzazioni sociali e delle istituzioni sulla salvaguardia del clima del nostro pianeta.
Diverse le iniziative in programma: da flash mob, a incontri pubblici per approfondire l’argomento, a seminari di approfondimento su come praticare concretamente gesti individuali e collettivi che vanno nella direzione della salvaguardia dell’ambiente. [...]
 
Paesaggi in evoluzione
Mostra d'arte contemporanea nel web
Fare arte nel web è possibile, e non rappresenta nemmeno una novità assoluta. Uscire dai consolidati circuiti dell'arte contemporanea è, forse, un dovere per gli artisti d'oggi. Trovare nuove forme di diffusione artistica è un gesto d'avanguardia.
Fino al 5 aprile 2015 parcolepini.it ospiterà la mostra d'arte contemporanea Paesaggi in evoluzione di Domenico Cornacchione.
[...]La nostra reazione è identica, non importa se nell’immagine di fronte a noi vediamo un centro storico con le sue chiese e monumenti o una spoglia periferia mal disegnata (o non disegnata affatto). Cornacchione ci mette in chiaro la nostra rassegnazione all’evoluzione, che sia essa positiva o negativa.
Visita la mostra
SI AL PARCO DEI LEPINI
La Carovana dei Lepini a Morolo
Si è tenuta il 19 febbraio 2015, a Morolo, la seconda tappa della “Carovana dei Lepini”, iniziativa promossa dalla Legambiente a favore della realizzazione del Parco Regionale dei Monti Lepini.
l’incontro, a cui hanno partecipato diversi esponenti dei circoli della Legambiente del versante ciociaro e pontino e di altre associazioni territoriali, ha registrato la presenza “rumorosa”  e a tratti provocatoria di molti appartenenti al mondo venatorio. [...]
Osservazioni Legambiente al PUCG di Sezze
Il nuovo PUCG del Comune di Sezze deve essere respinto
Dopo un'attenta analisi del Piano Urbanistico Comunale Generale del comune di Sezze il coordinamento provinciale di Legambiente ritiene che la proposta avanzata e in discussione di nuovo piano regolatore città di Sezze (LT), adottato con atto di c.c. n. 18/12 del 16 marzo 2012 debba essere respinta perché gravemente incompleto, non conforme alle leggi vigenti e responsabile di consumo sproporzionato di suolo e di grave compromissione del sistema imprenditoriale agricolo circostante.
[leggi tutto]
Valorizzare i bebi culturali di Sezze
La Via dei Briganti
Questo percorso attraversa una zona montana del territorio di Sezze che è stata abitata da millenni. Ne sono testimonianza i ritrovamenti di sepolcreti dell'età del bronzo rinvenuti  nella Grotta Vittorio Vecchi alla base di M. Fulcino nel 1987 e della presenza della torre Masi. Una torre difensiva, probabilmente di epoca medievale, che controllava il passaggio lungo V. Naforte. [leggi tutto]
In 100mila in marcia contro le mafie

Latina - 22 marzo 2014, in centomila abbiamo sfilato per le vie di Latina con Libera, l'associazione di Don Ciotti, per la XIX edizione della Giornata dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie. [leggi tutto]

Sezze Scalo Sempre più terra dei fuochi
Comunicato Stampa Circolo Lepini Legambiente 18 aprile 2013
Le discariche abusive sempre più vicine a Sezze Scalo. Le sorgenti delle Sardellane e delle Mole Muti che servono gli acquedotti dei comuni di: Latina, Pontinia, Sabaudia, S. Felice Circeo, Terracina, Priverno, Sezze, Sonnino sono circondate da cumuli di gomme d’auto,  guaine di cavi elettrici, amianto e altri rifiuti speciali. [leggi tutto]
Taglio abusivo di alberi a Monte Forcino
SEZZE: - 29 marzo 2013. Sul Monte Forcino, in località Longara di Sezze, un’area percorsa da fuoco costantemente negli ultimi anni, ignoti stanno effettuando in maniera costante tagli abusivi di alberi. Vengono usate seghe a motore come evidenziato dalle foto.
Il taglio viene realizzato in maniera sistematica radendo al suolo vaste aree di bosco, come evidenziato. Vengono tagliati sia alberi bruciati dagli incendi degli anni scorsi sia alberi verdi, determinando oltre al reato previsto anche un grave danno all'ecosistema montano. [leggi tutto]