circolo lepini legambiente

 

Home
La Via dei Briganti

La Via dei Briganti
(variante di Valle Tre Pozzi)
scheda tecnica
Data escursione Domenica 23 marzo 2014
Appuntamento:
Ore 9:00
Sezze località Zoccolanti parcheggio del centro commerciale Zoccolanti:
Dal parcheggio proseguiremo alla volta della Longara usando meno auto possibili.
Ritorno previsto al punto di partenza ore 12:30 circa
Tipologia escursione: Ambientale/archeologico
Lunghezza percorso: Km 7
Dislivello in salita: m 280
Distanza in salita: Km 3,5
Tipologia terreno: sterrato, sentiero di montagna
Difficoltà: escursionistico (E)
Acqua al seguito - Abbigliamento comodo - K-way anti-pioggia - Scarpe antiscivolo

Dal centro commerciale partiremo con il numero minimo di auto verso la Longara, ai piedi del massiccio del M. Semprevisa.
Lasceremo le auto alla fine della strada sterrata della Longara 540 m. Da dove partiremo a piedi e percorrendo il primo tratto in salita fino a raggiungere quota 840 m dove incroceremo la strada forestale di M. Forcino.  Proseguiremo in discesa la sterrata fino ad incrociare la deviazione per V. Tre Pozzi. Scenderemo la valle fino a raggiungere il punto di partenza.

Questo percorso attraversa una zona montana del territorio di Sezze che è stata abitata da millenni. Ne sono testimonianza i ritrovamenti di sepolcreti dell'età del bronzo rinvenuti  nella Grotta Vittorio Vecchi alla base di M. Fulcino nel 1987 e della presenza della torre Masi. Una torre difensiva, probabilmente di epoca medievale, che controllava il passaggio lungo V. Naforte.
La zona di V. Tre pozzi, variante inserita quest'anno, presenta numerosi terrazzamenti usati per scopi agricoli fino agli anni settanta. Un vigneto è stato coltivato fino a qualche anno fa, quando un incendio boschivo lo ha distrutto.

Esistono numerose testimonianze documentali relative a scorribande di briganti nell'area di Suso (Campo Superiore di Sezze).

 

FANTI, PASTORI E BRIGANTI A SEZZE (1861-1870)
[...] A soffrire per le violenze delle bande brigantesche, in particolare nel biennio
1866-1867 con degli strascichi nel 1868, furono [...] le zone rurali di Suso (Campo
superiore), cioè l’ampia conca nel territorio setino ai piedi dei Monti Lepini, e della pianura
pontina (Campo Inferiore), con profonde ripercussioni su tutto il tessuto sociale ed
economico della cittadina [...]
Sezze-brigantaggio.pdf

Tratto da una ricerca effettuati dagli alunni dell’I.S.I.S.S. “Pacifici e De Magistris” di Sezze
e degli alunni della Scuola Media “Caio Titinio - Pacifici e De Magistris” di Sezze
Coordinati da
Giancarlo Onorati e Giuseppina Rossi

 

Valorizzazione dei Beni Culturali di Sezze
Un probetto a cura di:
Circolo Lepini Legambiente
Coldiretti Sezze
Setina Civitas
Associazione CON-TATTO
Sezze presenta una serie di siti archeologici di pregio, di itinerari naturalistici e di paesaggi fruibili, che se valorizzati potrebbero diventare occasione di sviluppo turistico per la città.
Storicamente le amministrazioni che si sono succedute al governo di Sezze non hanno mai puntato seriamente, cioè con progetti mirati ed organici, allo sviluppo del settore turistico.
Si rischia di perdere per fino la memoria storica di ciò che in tempi lontani è stato scoperto, anche perché non sono mai state promosse campagne serie di studio sul territorio.
La scarsa attenzione verso il patrimonio storico di Sezze e la superficialità degli interventi eseguiti hanno causato il degrado di molti monumenti ed il pericolo, per alcuni di questi, è quello di vederli scomparire per sempre. Assieme alla perdita oggettiva dei singoli beni culturali si sta perdendo anche la memoria dei luoghi ad essi collegati, e di conseguenza l’essenza stessa della comunità che ha bisogno di luoghi per ritrovarsi.