Salvalarte 2006 - 12 novembre Cori (LT)

Home

Salvalarte la storica campagna della Legambiente alla scoperta dei tesori nascosti

SALVALARTE A CORI (LT)
12 novembre 2006

CORI-Sotto una pioggia battente i restauratori e i vigili del fuoco hanno lavorato al distacco dei bacini ceramici medievali della chiesa di S. Oliva a Cori (LT). I Bacini ceramici saranno restaurati e riconsegnati alla città di Cori che li custodirà presso il Museo del Territorio attiguo alla Chiesa di S. Oliva.
L'operazione svoltasi nell'ambito della campagna nazionale della Legambiente "Salvalarte" è stata organizzata dal Circolo Monti Lepini Legambiente in collaborazione con la direzione del Museo del Territorio di Cori.
Un sentito ringraziamento ai vigili del fuoco, ai restauratori che hanno lavorato gratuitamente sotto la pioggia e quanti hanno contribuito alla riuscita del salvataggio di queste opere d'arte.

Recupero dei tre Bacini ceramici policromi smaltati nel campanile di Sant’Oliva

“SALVALARTE A CORI…. SALVA L’ARTE DI CORI”
Recupero dei tre bacini ceramici policromi smaltati nel campanile di Sant’Oliva

Cori (LT), antica città dei Volsci, ricca di mirabili resti romani, suggestivi scorci medievali e straordinari esempi di arte pittorica rinascimentale, è stata protagonista domenica 12 novembre 2006 dell’iniziativa di Salvalarte 2006, la storica campagna di Legambiente alla scoperta dei tesori d’arte nascosti, che si svolge da metà ottobre a metà novembre in tutta Italia, con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e con il contributo di Bialetti.

Tre ceramiche, i bacini ceramici policromi smaltati medievali, ornamenti nel muro del campanile della Chiesa di Sant’Oliva, potranno essere salvate dalla distruzione grazie all’iniziativa di recupero promossa dal Circolo Legambiente Monti Lepini in sinergia con la Direzione Scientifica del Museo della Città e del Territorio di Cori, con il patrocinio del Comune di Cori, con la collaborazione della Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio del Lazio, i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile, Legambiente Nazionale, Legambiente Regionale Lazio e la Pro Loco di Cori.

Domenica alle ore 10.00, con il supporto logistico e tecnico dei Vigili del Fuoco e l’assistenza della Protezione Civile, è iniziato il laborioso distacco delle ceramiche, poste ad oltre 15 metri di altezza sul campanile di Sant’Oliva: restauratori e tecnici esperti di fama internazionale si alterneranno per sei lunghe ore nel delicato intervento, in maniera volontaria e gratuita.

“La splendida cornice di Cori ha contribuito alla ricchezza del programma di Salvalarte 2006 nel Lazio: oltre sono 25 gli appuntamenti organizzati nella nostra regione, per riscoprire i nostri monumenti, siti archeologici, tradizioni e paesaggi spesso poco noti – ha commentato Lorenzo Parlati Presidente Legambiente Lazio-. Dalla visita guidata storica sul tranvetto della Casilina a Roma al recupero del Vecchio Fontanile di campagna a Monterotondo, dalle passeggiate lungo le vie antiche al recupero del campanile di Cori: tutto il Lazio si è impegnato in un mese di appuntamenti e itinerari artistici realizzati con passione per sollecitare la tutela e la salvaguardia dei beni culturali, dei quali è importante comprenderne il valore, cominciando magari col denunciare lo stato di degrado in cui si trovano- continua Parlati-. Una manifestazione interessante, speriamo che questo splendido paese rientri presto nel futuro parco dei Lepini”


Il Circolo Legambiente Monti Lepini con Salvalarte auspica che sia possibile attivare sinergie e risorse, anno per anno, per il recupero e la fruizione dei numerosi beni culturali presenti nel territorio: carta vincente per creare nuove forme di occupazione durevoli, per costruire uno sviluppo economico solido e ambientalmente compatibile, per sviluppare solidarietà e coesione sociale.

“L’Italia viene definita il giardino del mondo! Il nostro narcisismo ci riempie di orgoglio, poi ci giriamo intorno - ha commentato Federica Sacco, Responsabile Nazionale Salvalarte – Legambiente – e ci rendiamo conto che questo giardino, in fondo in fondo tanto verde… poi non è! Ci si dimentica troppo spesso dei gioielli sparsi capillarmente su tutto il nostro territorio e si continua a non voler capire che non investire in cultura, vuole dire depauperare in futuro.”.

“Non si può pensare di fare tutela senza che ognuno abbia un comportamento responsabile: per questo ogni occasione è buona per aderire al Decalogo Salvalarte, - ha proseguito Federica Sacco – perché solo garantendo un codice di comportamento responsabile tale da valorizzare, tutelare e far fruire dei luoghi e siti culturali è possibile investire in un futuro sostenibile. Salvalarte è un’ottima occasione per imparare a voler bene all’Italia e alle nostre città, una sfida per trasformare il patrimonio artistico che custodiamo da ingombrante eredità del passato a motore di sviluppo”.

Numerosi i turisti ed i visitatori accorsi ad assistere all’intervento di distacco, a visitare gratuitamente il Museo della Città e del Territorio, a godere della visione di due cortometraggi nella Sala delle Conferenze del Museo (in particolare un’esperienza di Salvalarte realizzata a Roma nel Rione Monti, e un’iniziativa di salvaguardia del paesaggio contro un abuso edilizio nel Comune di Tricase), ad effettuare una passeggiata guidata per le vie di Cori. Spettacoli folkloristici e degustazioni di prodotti tipici locali sono offerti anche nella vicina manifestazione Non solo Olio, sagra dell’olio e del vino, dei prodotti tipici e della cultura locale curata dall’Ente Carosello, dal Comitato di Porta Signina e dalla Pro Loco di Cori, nella zona del Tempio di Ercole.

“Il Circolo Legambiente Monti Lepini per la prima volta quest’anno aderisce e partecipa alle iniziative della Campagna Nazionale Legambiente Salvalarte, con un intervento concreto di recupero di tre piccole opere d’arte realizzato nel Comune di Cori in collaborazione con la Direzione Scientifica del Museo della Città e del Territorio di Cori- così Anna Maria Pianelli Presidente Circolo Legambiente Monti Lepini-. Grazie alla collaborazione e al supporto logistico e tecnico dei Vigili del Fuoco di Latina e la disponibilità ed il prezioso lavoro di studiosi ed esperti tecnici restauratori potranno essere salvate dalla inevitabile distruzione le tre ceramiche poste ad ornamento nel muro del campanile di Sant’Oliva a Cori. L’intervento si articola in più fasi che prevedono il recupero degli originali e la sostituzione nell’apparato decorativo con copie realizzate secondo le tecniche tradizionali. L’iniziativa si propone inoltre di segnalare le emergenze monumentali più a rischio e promuovere una campagna di sensibilizzazione per attivare i meccanismi per il loro recupero. Oggi si avvia il dibattito con una prima Tavola Rotonda sui siti di San Michele e Le Sipportica- continua Anna Maria Pianelli -.Infine possiamo dire di essere riusciti anche a far conoscere, promuovere e valorizzare i patrimoni ambientali e culturali di Cori in tutta la nazione attraverso i canali di comunicazione di Legambiente e attivati dall’evento della Campagna Nazionale Salvalarte. Salvalarte è l’occasione per sostenere e rafforzare il filo conduttore, il leit motiv del circolo Legambiente Monti Lepini: la costituzione e la realizzazione del Parco Regionale dei Monti Lepini. Il parco si svilupperà su un territorio che comprende tanti piccoli centri urbani ricchi di un notevole patrimonio culturale, artistico e archeologico, che va salvaguardato contestualmente al patrimonio paesaggistico e ambientale e che è il collante che unisce in maniera evidente l’importante passato storico ai possibili futuri modelli di sviluppo del nostro territorio. “

Per ulteriori informazioni:
Circolo Legambiente Monti Lepini
Anna Maria Pianelli cell. 338 7363456
Tel. 06 9677506 – 06 86268317
e-mail: annam_p@libero.it

[programma Salvalarte a Cori in pdf]
[scheda tecnica ]

Il campanile della Chiesa di S. Oliva a Cori (LT)

 


Restauratori e Vigili del fuoco durante il recupero

Uno dei tre bacini ceramici da restaurare


conferenza stampa tenutasi all'interno del Museo del territorio di Cori

L’ITINERARIO DI SALVALARTE 2006

12 ottobre L'Aquila

14 ottobre Scafa (PE)

15 ottobre Lozio (BS)

20 ottobre Piazza Armerina (EN)

21-22 ottobre Vallecrosia (IM)

24 – 25 ottobre Potenza

27 ottobre Arceto (RE)

27 ottobre Noto (SR)

28 ottobre Napoli

28 ottobre Palermo

29 ottobre Campagnano (RM)

3 novembre Badolato (CZ)

4-5 novembre Cagliari

5 novembre Castelvetrano (TP)

8 novembre Venezia

9 novembre Rovigo

11 novembre Biella

11 novembre Terni

12 novembre Cori (LT)

18-19 novembre San Severino Marche (MC)